Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Venezia e le province di Βelluno, Padova e Treviso

Apertura straordinaria di Palazzo Folco a Padova, sede della Soprintendenza: due conferenze per raccontare il lavoro di tutela e valorizzazione in città

La Soprintendenza apre le porte di Palazzo Folco, la propria sede di Padova, in Via Aquileia, 7, giovedì 21 e giovedì 28 ottobre e, negli stessi giorni, con due conferenze racconta al pubblico due progetti di tutela e valorizzazione a Padova.

Data:
12 Ottobre 2021

Apertura straordinaria di Palazzo Folco a Padova, sede della Soprintendenza: due conferenze per raccontare il lavoro di tutela e valorizzazione in città

Nell’ambito del Piano di Valorizzazione dei luoghi della cultura, la Soprintendenza apre al pubblico le porte di Palazzo Folco, la propria sede di Padova, in Via Aquileia, 7: giovedì 21 e giovedì 28 ottobre, dalle 15,00 alle 18,30, con visita guidata a cura del personale dell’ufficio.

Per un approfondimento su Palazzo Folco

https://www.soprintendenzapdve.beniculturali.it/soprintendenza/le-sedi/palazzo-folco-la-ca-del-figo/

In occasione di queste aperture straordinarie, la Soprintendenza organizza due conferenze con le quali raccontare un pezzetto del proprio lavoro, principalmente di tutela ma anche di valorizzazione del patrimonio culturale di propria competenza nella città di Padova, grazie all’esperienza dei diretti protagonisti dei progetti esposti, sia della Soprintendenza che di coloro che, a vario titolo, vi hanno collaborato.

giovedì 21 ottobre ore 17,00
Restauro e valorizzazione: la porta “de pedra cotta” e il cane di Via Tiepolo
Il progetto di restauro di due reperti di scavo insoliti e particolari, raccontando non solo la loro storia ma anche le modalità operative che ne hanno permesso la valorizzazione, grazie alla collaborazione tra Enti diversi.

giovedì 28 ottobre ore 17,00
Archeologia urbana. Lo scavo di via Zabarella a Padova
Una delle indagini archeologiche più estese ed esaustive mai condotte nel centro di Padova: ha restituito una poderosa sequenza stratigrafica che, associata alle analisi scientifiche di vari specialisti, potrà delineare un quadro più aggiornato e dettagliato della storia della città.

L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti.
E’ obbligatorio l’uso della mascherina e il green pass.

Ultimo aggiornamento

13 Ottobre 2021, 15:21