Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Venezia e le province di Βelluno, Padova e Treviso

Un privato deve effettuare degli interventi su un bene ricadente in un’area sottoposta a tutela paesaggistica, a chi va inviata l’istanza di autorizzazione?

-

 

1 – Se il bene non è sottoposto ad ulteriori forme di tutela (c.d. “vincolo”) ai sensi della Parte II del D.Lgs. 42/2004 (Codice dei Beni Culturali), l’istanza di autorizzazione paesaggistica ai sensi della Parte III del D.Lgs. 42/2004 va inoltrata esclusivamente all’Amministrazione procedente delegata dalla Regione al rilascio delle Autorizzazioni Paesaggistiche (da verificare di volta in volta in funzione del territorio su cui ricade l’intervento).

2 – Se il bene è oggetto di un provvedimento di tutela* ai sensi della parte II del D.Lgs. 42/2004 – “Codice dei Beni Culturali” (si tratta quindi di un “bene culturale”), si danno due possibilità:

    • se l’intervento che si deve eseguire ricade tra i casi soggetti ad autorizzazione paesaggistica semplificata ex D.P.R. 31/2017, è possibile presentare la richiesta soltanto all’Amministrazione procedente, responsabile al rilascio delle autorizzazioni paesaggistiche, chiedendo di attivare la procedura di cui all’art. 16 del citato D.P.R. 31/2017, “Coordinamento con la tutela dei beni culturali”. Detto Ente trasmetterà alla Soprintendenza un’istanza in cui si richiede l’emissione contestuale di un atto a contenuto ed efficacia plurimi, comprensivo di parere per la parte paesaggistica e dell’autorizzazione ex art. 21 D.Lgs. 42/2004;
    • se l’intervento che si deve eseguire NON ricade tra i casi soggetti ad autorizzazione paesaggistica semplificata ex D.P.R. 31/2017, andranno presentate due istanze separate: una all’Ente procedente per richiedere l’autorizzazione paesaggistica, una alla Soprintendenza per richiedere l’autorizzazione ad eseguire opere o interventi su un bene culturale, ai sensi dell’art. 21Lgs. 42/2004.

 

* È possibile verificare la sussistenza di un provvedimento di tutela (c.d. “vincolo”) inviando alla Soprintendenza il modulo, debitamente compilato, scaricabile al link https://www.soprintendenzapdve.beniculturali.it/servizi/richieste-e-modulistica/accertamento-sussistenza-di-provvedimento-di-tutela-vincolo/

 

Si veda anche:

→  Cosa si intende per “bene culturale”?

→  Devo effettuare dei lavori su un bene culturale. Qual è la procedura da seguire?

→  Interventi sui beni culturali

Ultimo aggiornamento

7 Settembre 2021, 12:37