Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Venezia e le province di Βelluno, Padova e Treviso

Devo effettuare dei lavori su un bene culturale. Qual è la procedura da seguire?

-

 

Per effettuare lavori di qualunque genere sui beni tutelati è necessario ottenere l’autorizzazione preventiva della Soprintendenza, da richiedersi presentando l’apposita modulistica; si veda → Interventi su beni culturali

L’autorizzazione è sempre necessaria per tutti i beni appartenenti allo Stato, alla Regione, ad enti ed istituti pubblici e a persone giuridiche private senza scopo di lucro (enti ecclesiastici, ONLUS, Fondazioni) che sono considerati ope legis beni culturali, e soggetti alla tutela statale, sin tanto che la →  verifica di interesse culturale abbia negato la valenza culturale del bene medesimo (art. 12).

Per i beni appartenenti a privati, invece, l’autorizzazione è necessaria per quei beni per cui sia stata emessa una →  dichiarazione di interesse culturale (art. 13).

Le autorizzazioni al restauro vengono rilasciate previo invio di un progetto a firma di un restauratore di beni culturali in possesso dei titoli previsti dalla normativa vigente, che verrà valutato quanto a correttezza metodologica e contenuti scientifici.

Ultimo aggiornamento

17 Giugno 2021, 14:50